Ultimo deposito

Deposito 30/07/2021 (dalla 175 alla 184)

S. 175/2021 del 24/06/2021

Camera di Consiglio del 23/06/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: PETITTI

Norme impugnate: Artt. 1 bis, c. 2°, e 2, c. 1°, in relazione agli artt. 1 ter, c. 2°, e 6, c. 2° bis, della legge 24/03/2001, n. 89, nel testo risultante dalle modifiche apportate dall'art. 1, c. 777°, lett. a), b) e m), della legge 28/12/2015, n. 208.

Oggetto: Processo penale - Equa riparazione per violazione della ragionevole durata del processo - Processi di durata non eccedente, al 31 ottobre 2016, i termini ragionevoli di durata previsti dall'art. 2, c. 2-bis, della legge n. 89 del 2001 e processi non ancora assunti in decisione alla stessa data - Rimedi preventivi - Deposito, da parte dell'imputato e delle altre parti del processo penale, di un'istanza di accelerazione almeno sei mesi prima del decorso dei termini ragionevoli di durata - Inammissibilità della domanda di equa riparazione nel caso di mancato esperimento dei rimedi preventivi.

Dispositivo: illegittimità costituzionale

Atti decisi: ord. 173/2020

S. 176/2021 del 06/07/2021

Udienza Pubblica del 06/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: PETITTI

Norme impugnate: Artt. 3, c. 2°, lett. b), 9, c. 3°, 18, c. 1°, 8, c. 1°, 2° e 3°, e 13, c. 2°, lett. d), e), g) e i), della legge della Regione Veneto 23 giugno 2020, n. 24.

Oggetto: Sicurezza pubblica - Norme della Regione Veneto - Previsione che la Regione sostiene la collaborazione istituzionale con i vari enti e organismi pubblici, territoriali e statali, o anche con privati e organismi del terzo settore, mediante la stipulazione di intese o accordi per favorire l'attuazione, l'integrazione e il coordinamento delle politiche di sicurezza. Polizia locale - Ruoli, distintivi e caratteristiche delle dotazioni del personale di polizia locale - Previsione dell'articolazione della struttura organizzativa di polizia locale in determinati ruoli funzionali e relativi distintivi di grado - Previsione che la Giunta regionale definisce con proprio atto le caratteristiche delle uniformi e dei distintivi di grado, nonché dei mezzi e degli strumenti operativi e di autotutela in dotazione. Regolamenti di polizia locale - Prevista possibilità dell'impiego di istituti di vigilanza e di associazioni di volontariato, con compiti di affiancamento e supporto all'azione della polizia locale e la possibilità di effettuare servizi per conto terzi. Sicurezza pubblica - Promozione e sostegno alle politiche integrate per la sicurezza - Previsione che la Giunta regionale agisce anche mediante accordi sottoscritti con organi e autorità di pubblica sicurezza ed enti locali, nonché cooperando con soggetti pubblici o privati, per realizzare o sostenere iniziative di interesse regionale volte a rafforzare e valorizzare l'azione coordinata della polizia locale, promuovere e programmare azioni di sistema sul territorio regionale, coinvolgendo gli enti locali, le polizie locali ma anche le forze dell'ordine, razionalizzare e potenziare i presidi di sicurezza presenti sul territorio regionale, costituire tavoli a livello provinciale per la definizione e l'implementazione continua delle politiche per la sicurezza. Polizia locale - Sicurezza partecipata e sicurezza sussidiaria - Collaborazione con le associazioni di volontariato - Previsione che la Giunta regionale promuove e sostiene la partecipazione delle associazioni di volontariato per iniziative finalizzate a fornire assistenza alla polizia locale in occasione di eventi pubblici, a svolgere attività di ausilio nella sorveglianza dei luoghi pubblici, ad attivare programmi di prevenzione basati su stabili occasioni di incontro tra operatori di polizia locale e cittadini a integrare, su regia degli enti locali, programmi di sorveglianza di vicinato.

Dispositivo: illegittimità costituzionale - illegittimità costituzionale parziale - non fondatezza - inammissibilità

Atti decisi: ric. 76/2020

S. 177/2021 del 07/07/2021

Udienza Pubblica del 07/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: NAVARRETTA

Norme impugnate: Art. 2, c. 1°, 2° e 3°, della legge della Regione Toscana 07/08/2020, n. 82.

Oggetto: Energia - Norme della Regione Toscana - Modifiche all'art. 9 della legge regionale n. 11 del 2011 - Disposizioni in materia di installazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili di energia - Previsione che nelle aree rurali è ammessa la realizzazione di impianti fotovoltaici a terra fino alla potenza massima, per ciascun impianto, di 8.000 chilowatt elettrici. Previsione che nelle aree rurali, per gli impianti fotovoltaici a terra di potenza superiore a 1.000 chilowatt elettrici, l'autorizzazione unica alla costruzione ed esercizio è rilasciata previa intesa con il Comune o i Comuni interessati dall'impianto. Previsione che le disposizioni di cui ai c. 1-bis e 1-ter della normativa di riferimento si applicano anche ai procedimenti in corso, relativi all'autorizzazione unica o al provvedimento autorizzatorio unico regionale.

Dispositivo: illegittimità costituzionale

Atti decisi: ric. 94/2020

S. 178/2021 del 06/07/2021

Udienza Pubblica del 06/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: AMATO

Norme impugnate: Art. 24, c. 1°, lett. d), del decreto-legge 04/10/2018, n. 113, convertito, con modificazioni, in legge 01/12/2018, n. 132, che modifica l'art. 67, c. 8°, del decreto legislativo 06/09/2011, n. 159.

Oggetto: Misure di prevenzione - Codice delle leggi antimafia - Effetti delle misure di prevenzione - Previsione che gli effetti automaticamente interdittivi all'ottenimento, tra gli altri, di "altre iscrizioni o provvedimenti a contenuto autorizzatorio, concessorio, o abilitativo per lo svolgimento di attività imprenditoriali, comunque denominati", di cui all'art. 67, c. 1, lett. f), del decreto legislativo n. 159 del 2011, conseguono anche alla condanna [definitiva o pronunciata in secondo grado] per il reato di cui all'art. 640-bis del codice penale [Truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche].

Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale - ill. cost. parziale conseg. ex art. 27 legge n. 87/1953 - manifesta inammissibilità

Atti decisi: ord. 120/2020

S. 179/2021 del 06/07/2021

Udienza Pubblica del 06/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: PROSPERETTI

Norme impugnate: Art. 1, della legge della Regione Marche 09/07/2020, n. 30.

Oggetto: Sanità pubblica - Norme della Regione Marche - Modifica alla legge regionale n. 13 del 2003 [Riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale] - Dipartimenti delle professioni sanitarie infermieristiche e della professione ostetrica, dipartimento delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione, della prevenzione dell'ASUR e del servizio sociale professionale dell'ASUR - Requisiti per la nomina dei direttori di dipartimento.

Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale

Atti decisi: ric. 84/2020

S. 180/2021 del 23/06/2021

Udienza Pubblica del 23/06/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: AMATO

Norme impugnate: Art. 485 del decreto legislativo 16/04/1994, n. 297.

Oggetto: Istruzione - Personale docente - Servizio anteriore alla nomina in ruolo - Riconoscimento ai fini della ricostruzione di carriera - Riconoscimento del servizio non di ruolo prestato presso scuole di istruzione secondaria e artistica pareggiate - Esclusione, in base all'interpretazione giurisprudenziale assunta come diritto vivente, del riconoscimento del servizio non di ruolo prestato presso le scuole paritarie.

Dispositivo: non fondatezza

Atti decisi: ord. 191/2020

S. 181/2021 del 07/07/2021

Camera di Consiglio del 07/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: DE PRETIS

Norme impugnate: Art. 3, c. 1°, lett. b), della legge della Regione Lazio 08/11/2004, n. 12.

Oggetto: Edilizia e urbanistica - Norme della Regione Lazio - Disposizioni in materia di definizione di illeciti edilizi - Cause ostative alla sanatoria edilizia - Non sanabilità per le opere abusive ultimate entro il 31 marzo 2003 e realizzate, anche prima della apposizione del vincolo, su immobili vincolati da leggi statali e regionali a tutela dei monumenti naturali, dei siti di importanza comunitaria e delle zone a protezione speciale, nonché a tutela dei parchi e delle aree naturali protette nazionali, regionali e provinciali.

Dispositivo: non fondatezza - inammissibilità

Atti decisi: ord. 45/2020

S. 182/2021 del 07/07/2021

Udienza Pubblica del 07/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: AMOROSO

Norme impugnate: Art. 578 del codice di procedura penale.

Oggetto: Processo penale - Decisione sugli effetti civili nel caso di estinzione del reato per prescrizione - Previsione che, quando nei confronti dell'imputato è stata pronunciata condanna, anche generica, alle restituzioni o al risarcimento dei danni cagionati dal reato, a favore della parte civile, il giudice di appello, nel dichiarare estinto il reato per prescrizione, decide sull'impugnazione ai soli effetti delle disposizioni e dei capi della sentenza che concernono gli effetti civili.

Dispositivo: non fondatezza

Atti decisi: ordd. 14 e 29/2021

S. 183/2021 del 07/07/2021

Camera di Consiglio del 07/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: PETITTI

Norme impugnate: Art. 656, c. 9°, lett. a), del codice di procedura penale, nella parte in cui richiama il secondo comma dell'art. 572 del codice penale, inserito dall'art. 9, c. 2°, lett. b), della legge 19/07/2019, n. 69.

Oggetto: Esecuzione penale - Sospensione della esecuzione delle pene detentive brevi - Esclusione per il reato di maltrattamenti in famiglia commesso in presenza di minori di cui all'art. 572, c. 2°, del codice penale - Norma introdotta con la legge n. 69 del 2019 - Mancata previsione di un regime transitorio che dichiari applicabile la norma solo ai fatti commessi successivamente all'entrata in vigore della legge n. 69 del 2019.

Dispositivo: non fondatezza nei sensi di cui in motivazione

Atti decisi: ord. 9/2021

O. 184/2021 del 07/07/2021

Camera di Consiglio del 07/07/2021, Presidente: CORAGGIO, Redattore: AMOROSO

Norme impugnate: Art. 222, c. 2°, quarto periodo, e 3° ter del decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 (Nuovo codice della strada).

Oggetto: Circolazione stradale - Applicazione della sanzione accessoria della revoca della patente di guida in caso di condanna per i reati di cui agli artt. 589-bis e 590-bis del codice penale - Divieto di conseguimento di una nuova patente di guida prima che siano decorsi cinque anni dalla revoca.

Dispositivo: manifesta inammissibilità

Atti decisi: ord. 122/2020