LOGO REPUBBLICA ITALIANA
 Home -   Giurisprudenza  - Ultimo deposito


Ultimi depositi

Pagina iniziale   Pagina precedente   1 2 3 4 5 6 7 8   Pagina successiva   Ultima pagina


Deposito del 24/06/2016 (dalla 154 alla 155)

S. 154/2016 del 31/05/2016
Udienza Pubblica del 31/05/2016, Presidente: GROSSI, Redattore: AMATO


Norme impugnate: Artt. 27, 28, 29, 30 e 47, c. 4°, della legge della Regione Basilicata 27/01/2015, n. 4.

Oggetto: Energia - Norme della Regione Basilicata - Collegato alla Legge di stabilità regionale 2015 - Disposizioni in materia di intese tra la Regione Basilicata e lo Stato - Disciplina del procedimento di codecisione per il rilascio, ovvero il diniego, dell'atto di intesa da parte della Regione Basilicata; Rifiuti - Norme della Regione Basilicata - Collegato alla Legge di stabilità regionale 2015 -Strategia regionale Rifiuti Zero 2020 - Previsione che il Piano regionale di gestione dei rifiuti dovrà provvedere alla progressiva eliminazione della presenza di inceneritori sul territorio della Regione, con la definizione di modalità e tempi di dismissione degli impianti di incenerimento esistenti e la contestuale adozione di soluzioni tecnologiche e gestionali destinate esclusivamente alla riduzione, al riciclo, al recupero e alla valorizzazione dei rifiuti.

Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale - non fondatezza
Atti decisi: ric. 49/2015
S. 155/2016 del 03/05/2016
Udienza Pubblica del 03/05/2016, Presidente: GROSSI, Redattore: AMATO


Norme impugnate: Art. 1, c. 122°, 123° e 124°, della legge 23/12/2014, n. 190.

Oggetto: Bilancio e contabilità pubblica - Legge di stabilità 2015 - Benefici contributivi ai datori di lavoro per incentivare nuove assunzioni a tempo indeterminato nell'anno 2015 - Previsione che al relativo finanziamento si provvede, quanto a 1 miliardo di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017 e a 500 milioni di euro per l'anno 2018, a valere sulla corrispondente riprogrammazione delle risorse del Fondo di rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie già destinate agli interventi del PAC (Piano di Azione Coesione), che non risultino ancora impegnate alla data del 30 settembre 2014 - Previsione che tali risorse sono versate all'entrata del bilancio dello Stato e restano acquisite all'erario - Previsione che all'individuazione delle specifiche linee di intervento oggetto di riprogrammazione provvede il Gruppo di Azione Coesione, entro sessanta giorni. Bilancio e contabilità pubblica - Legge di stabilità 2015 - Incentivi a nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con riferimento a contratti stipulati non oltre il 31 dicembre 2015, mediante esonero, per un periodo massimo di 36 mesi, dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro - Previsione che al finanziamento di tali incentivi si provvede, quanto a 1 miliardo di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017 e a 500 milioni di euro per l'anno 2018, a valere sulla corrispondente riprogrammazione delle risorse del Fondo di rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie già destinate agli interventi del Piano di Azione Coesione (PAC), che risultano non ancora impegnate alla data del 30 settembre 2014.

Dispositivo: non fondatezza - inammissibilità - cessata materia del contendere
Atti decisi: ric. 32, 37 e 41/2015